Successioni

La successione (causa morte) è lo strumento che permette agli eredi del defunto (il De Cuius) di subentrare allo stesso nella disponibilità di quanto da lui posseduto in vita (Fabbricati – Terreni – Valori Mobiliari).

La successione si apre al momento della morte nel luogo dell’ultimo domicilio del defunto entro 12 mesi dalla morte gli eredi e/o legatari sono obbligati a presentare all'Ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente la dichiarazione di successione della persona defunta (definita “de cuius”) .

In presenza di immobili (terreni e fabbricati), entro 30 giorni dalla presentazione della dichiarazione di successione deve essere presentata anche la richiesta di voltura al Catasto, al fine di aggiornare i dati relativi ai soggetti proprietari e alle quote di possesso.


Imposte da pagare sempre su terreni e fabbricati:

  • Imposta ipotecaria pari al 2% – (con un minimo di 200,00 euro)
  • Imposta catastale pari al 1% – (con un minimo di 200,00 euro)
  • Tassa Ipotecaria nella misura fissa di 35,00 euro per conservatoria interessata
  • Imposta di Bollo nella misura fissa di 64,00 euro per conservatoria interessata
  • Tributi Speciali se previsti dall’Agenzia Territoriale di Competenza


Se prevista l'imposta di successione, reintrodotta a far data dal 3 ottobre 2006 con il decreto legge 262/2006 e la legge finanziaria 2007 (L. 296/2006):

  • 4% nei confronti del coniuge e dei parenti in linea retta; con franchigia individuale, per ogni beneficiario fino ad 1.000.000 euro
  • 6% nei confronti di fratelli e sorelle con franchigia individuale, per ogni beneficiario fino ad euro 100.000 euro
  • 6% nei confronti degli altri parenti fino al quarto grado e degli affini in linea retta, nonché degli affini in linea collaterale fino al terzo grado senza franchigia
  • 8% nei confronti degli altri soggetti senza franchigia.


FASI PRATICHE della SUCCESSIONE

  • Compilazione della Dichiarazione di Successione con elaborazione delle autocertificazioni necessarie e modello F23 delle imposte da versare
  • Pagamento modello F23 in banca o alla posta
  • Deposito presso Ufficio Territoriale di Competenza dell’Agenzia delle Entrate della Dichiarazione di Successione con i relativi allegati
  • L’Agenzia delle Entrate, dopo la registrazione, restituirà le copie per la VOLTURA da presentare entro 30 giorni dalla data di registrazione stessa all’Agenzia del Territorio (ex Catasto)


La nostra esperienza e professionalità sono a tua disposizione, per aiutarti nella gestione della pratica legata all'eredità di beni immobili e valori mobiliari, per effettuare il calcolo delle imposte dovute ed anche delle relative volture catastali legate alla successione stessa.

Il Patronato ANMIL ti è vicino per supportarti al meglio anche in questo momento particolarmente delicato, ma nello stesso tempo importante, data la complessità della materia trattata, grazie ai nostri operatori che si occuperanno di darti consulenza e predisporre la dichiarazione di successione.


Contattaci, saremo lieti di offrirti il supporto di cui hai bisogno.
Compila il form nella pagina “Chiedi all’esperto” e ti ricontatteremo al più presto.
Se preferisci, chiama il nostro call center 800 18 09 43 .



Vedi anche