DALLA DIREZIONE GENERALE

LE SEZIONI UNITE DELLA CORTE DI CASSAZIONE RICONOSCONO LA COMPATIBILITÀ CON L’ORDINAMENTO ITALIANO DELL’ISTITUTO, DI ORIGINE ANGLOSASSONE, DEI “DANNI PUNITIVI”

a cura di Avv. Chiara Mastrangeli, Responsabile Ufficio Affari Legali ANMIL Onlus


La Corte di Cassazione si è pronunciata in merito al riconoscimento dei “danni punitivi” in Italia, con una sentenza destinata a costituire un importante precedente di riferimento.

> Continua a leggere

Image


NOTIZIARIO LEGALE

DECORRENZA DELLA PRESCRIZIONE IN MATERIA DI MALATTIE PROFESSIONALI

a cura di Avv. Aldo Arena


Con sent. n. 598/16 la S.C. ha respinto il ricorso per il riconoscimento di rendita a superstite, ribadendo che il dies a quo per la decorrenza del termine triennale di prescrizione coincide con la manifestazione della tecnopatia. Quest'ultima deve intendersi quale oggettiva possibilità di esistenza, con caratteri di professionalità ed indennizzabilità, sulla base delle conoscenze scientifiche del momento. Sono irrilevanti conoscenza e cultura dell'interessato.

> Continua a leggere

Image

INFORTUNI IN ITINERE: CASI PARTICOLARI DI RISARCIMENTO DEL DANNO DA PARTE DELL’INAIL

a cura di Avv. Mauro Dalla Chiesa


In un caso come quello della dottoressa di Teramo, uccisa da uno stalker, è utile conoscere se lo stesso possa essere qualificato, o meno, quale infortunio sul lavoro “in itinere”, essendosi verificato nell'esercizio delle proprie mansioni.

> Continua a leggere

Image

L’ASSICURAZIONE INAIL DELLE MALATTIE DA MORSO DI ZECCA

a cura di Vittorio Glassier


L’attività delle zecche è strettamente legata ai valori di temperatura e umidità e, sebbene ci siano alcune eccezioni, in generale si concentra nei mesi caldi. Tuttavia, i cambiamenti climatici caratterizzati da aumento della temperatura possono prolungarne il periodo di attività.

> Continua a leggere

Image