Modalità di rilascio della Certificazione Unica 2017

certificazione-unica-2017-iloveimg-resized-iloveimg-cropped

certificazione-unica-2017-guidaLa Circolare n. 76 del 27 aprile 2017 ribadisce che l’Istituto, in veste di sostituto d’imposta, annualmente, è tenuto a rilasciare la Certificazione Unica di cui al DPR n. 322/1998 articolo 4, commi 6 ter e 6 quater.

La Certificazione Unica include, oltre ai redditi di lavoro dipendente (e assimilati) e di pensione, anche i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

La Circolare illustra le modalità attuative relative al rilascio della Certificazione Unica 2017 e i diversi canali a tua disposizione, in continuità con quanto già previsto lo scorso anno.

 

Per l’acquisizione della Certificazione Unica 2017 puoi avvalerti di un ente di Patronato, di un CAF, di un professionista compreso tra quelli abilitati all’assistenza fiscale o alla presentazione delle dichiarazioni reddituali in via telematica, in possesso di PIN e di certificato Entratel personale in corso di validità.

L’accesso da parte del Patronato potrà avvenire, anche in via esclusiva, tramite il sistema SPID (sulla base della pianificazione che l’Istituto comunicherà).

L’operatore di Patronato, preliminarmente all’accesso al modello di Certificazione Unica, identifica l’interessato e acquisisce la sua delega specifica allo svolgimento del servizio, oltre alla copia del suo documento di riconoscimento in corso di validità: se vuoi avvalerti del nostro servizio, quindi, porta con te un documento.

Puoi anche delegare un soggetto terzo, purché si presenti presso una nostra sede con una tua delega in originale e di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La delega per l’accesso al modello Certificazione Unica deve contenere le seguenti informazioni:

  • dati anagrafici dell’interessato e suo codice fiscale;
  • anno d’imposta cui si riferisce la Certificazione Unica da prelevare;
  • data di conferimento della delega.

In particolare, ai fini dell’accesso alla banca dati, si devono indicare alcuni elementi fissi (codice fiscale del soggetto per il quale si intende visualizzare la Certificazione Unica 2017, esistenza di delega specifica, tipologia ed estremi del documento di identità del soggetto per il quale si intende visualizzare il modello di Certificazione Unica, data della delega e durata) e, in aggiunta, uno tra i seguenti elementi:

  • posizione previdenziale (numero pensione o prestazione temporanea percepita);
  • numero progressivo della delega, determinato sulla base di apposito registro di protocollo interno;
  • inserimento di un file contenente la scannerizzazione della delega al Patronato e del documento di identità in corso di validità del soggetto, per il quale si intende visualizzare il modello di Certificazione Unica.

 

Per maggiori informazioni, rivolgiti alla sede del Patronato ANMIL più vicina o contatta il numero verde 800 180943.

 

Torna alle news