Corresponsione della quattordicesima – Anno 2017

Quattordicesima

cheerful child with painted hands on white background

Con le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità (art. 1, comma 187, della Legge n. 232/2016) è stata ampliata la platea dei beneficiari della somma aggiuntiva (articolo 5, del decreto legge 2 luglio 2007, n. 81) c.d. quattordicesima.

Nello specifico, sono stati aumentati gli importi da corrispondere ai soggetti interessati ed è stato innalzato anche il limite di reddito da 1,5 volte il trattamento minimo fino a 2 volte il trattamento minimo; è stata inserita anche una fascia di garanzia a tutela di coloro i quali si trovino in situazioni di confine tra le due fasce di reddito.

I soggetti interessati sono i titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’Ago gestione lavoratori dipendenti, gestione speciale dei lavoratori autonomi, gestione separata, fondi esclusivi (ex Inpdap) o fondo clero, in presenza di determinate condizioni anagrafiche e reddituali, riceveranno in pagamento la quattordicesima nel mese di luglio.

Il requisito minimo anagrafico è di 64 anni di età, raggiungibile entro il 31 dicembre dell’anno di erogazione della prestazione, di conseguenza il beneficio spettante verrà determinato in misura proporzionale dal mese di compimento del 64° anno di età, quindi dalla data di maturazione del diritto.

 

Per maggiori informazioni, rivolgiti alla sede del Patronato ANMIL più vicina o contatta il numero verde 800 180943.